Abitanti del quartiere Erthos: in via Dante ci sentiamo abbandonati

Gli abitanti del quartiere Erthos si sentono abbandonati e lamentano promesse mai mantenute come quella di un attraversamento pedonale in corrispondenza della contestata recente “rotondina”.

I lavori per la nuova rotonda, peraltro sottodimensionata, e motivo di ulteriori rallentamenti e cose, a causa della difficoltà di manovra dei mezzi pesanti che in gran numero percorrono la strada, tali lavori sono iniziati esattamente il 14 gennaio di un anno fa, ricorda un abitante del quartiere, con la promessa di un marciapiede di un attraversamento ciclopedonale per mettere in sicurezza pedoni e ciclisti.

Dopo un anno non c’è ancora i nostri ragazzi sono costretti ogni giorno ad attraversare via Dante, trafficatissima, a loro rischio e pericolo.

In via Ginibissa sono stati fatti addirittura due marciapiedi, anche se uno era sufficiente, in via Dante ancora nulla.
La zona industriale non ha aperto l’accesso previsto e gli abitanti di via Saba, con buche disastrose, devono sopportare ogni giorno il continuo passaggio di mezzi pesanti.

Si discute molto della chiusura del centro mentre le periferie continuano ad essere dimenticate, ci sentiamo abbandonati.

E. G.
Eco della città
20 gennaio 2015

22. gennaio 2015 by notangenziale
Categories: Oltre la strada, Sulla strada | Leave a comment