La manifestazione è conclusa, il movimento va avanti!

La data del 28 Marzo 2015 sarà ricordata per sempre come il giorno della più grande e imponente manifestazione popolare degli ultimi quindici anni sul nostro Territorio.
Un migliaio di cittadini dei vari Comuni del territorio, accompagnati da sessanta trattori, ha dato luogo ad un impressionante corteo che, partendo da Piazza del Mercato di Albairate, ha proseguito sulla Provinciale raggiungendo la meta finale di Piazza Marconi ad Abbiategrasso, dove una rappresentanza per ciascun movimento partecipante ha motivato la protesta contro il "nuovo/vecchio" progetto ANAS, di grande impatto ambientale e devastante per tutti i Comuni dell’Abbiatense/Magentino.
Nel corteo, favorito da una splendida giornata di sole, erano mescolate le varie anime che hanno promosso, aderito e dato vita al lungo serpentone umano. La manifestazione ha avuto l’indubbio merito di fare convergere, nella contrarietà alla realizzazione della Superstrada Vigevano – Abbiategrasso - Magenta, oltre ai Comitati No Tangenziale, tutte le Associazioni Sindacali degli Agricoltori, varie associazioni culturali e ambientaliste locali e Regionali, movimenti, partiti politici; un europarlamentare, il vicepresidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, due importanti rappresentanti della neo nata Città Metropolitana, sono la dimostrazione che chi si pone contro il Progetto ANAS ha il diritto di essere ascoltato.

Non mancavano ovviamente i Sindaci dei comuni coinvolti, quali Albairate, Cassinetta di Lugagnano, Cisliano, Cusago, Gudo Visconti, Rosate, Vermezzo e Zelo Surrigone ai quali spetterà portare avanti la protesta (e le proposte) nelle sedi istituzionali. La presenza in manifestazione di un assessore e di un consigliere di maggioranza dell’amministrazione abbiatense fa ben sperare affinché anche il Comune di Abbiategrasso possa esprimersi al più presto contro quest’opera inutile e costosa.
Eccezionale l'unità degli agricoltori scesi in campo con i loro trattori a testimonianza di un'intesa volta a difendere il bene Terra e le progettualità virtuose nate nel corso degli anni nei territori dei due Parchi, Ticino e Parco Sud Milano. Un’agricoltura periurbana che è fonte di esempi per il resto d'Italia e che offre prospettive occupazionali.
Inutile esprimere la nostra gioia per l’ottimo successo della manifestazione. Merito di quel migliaio di cittadini – a cui va il nostro sentito ringraziamento - che con noi hanno marciato e che hanno creduto opportuno esprimere di persona la propria contrarietà verso un progetto obsoleto, inutile ed estremamente dannoso per il nostro Territorio, senza rispetto per la storia ed il futuro delle popolazioni che qui vivono.
Ma questo è solo il primo degli obiettivi che ci prefiggiamo.

Lo scopo del movimento, forte del grande sostegno della cittadinanza, è proporre alternative e invitare al dialogo enti locali e istituzioni per trovare soluzioni sostenibili.

Richiediamo quindi:
• cancellazione del progetto ANAS;
• uscita dalla Legge Obiettivo
• istituzione di un tavolo di lavoro tra i Comuni del territorio e Regione Lombardia per definire un nuovo progetto di mobilità dell’ovest milanese che risolva in modo sostenibile, moderno e meno oneroso i problemi di viabilità, ad esempio:
• riqualificando le strade esistenti e integrandole;
• potenziando e migliorando il trasporto pubblico, soprattutto ferroviario;
• realizzando una rete di piste ciclabili di interconnessione tra i Comuni.

Lo scopo di tutto ciò e preservare il nostro Territorio. Lo dobbiamo non solo a coloro che ce lo hanno consegnato integro ma soprattutto a coloro che devono ancora nascere.
Riteniamo a questo punto doveroso da parte di Regione Lombardia l’immediata convocazione dei sindaci e dei rappresentanti dei comitati per avere delle risposte formali sullo stato del progetto.

Gli aderenti del Tavolo di Lavoro No Superstrada:
Coldiretti (Milano, Lodi, Monza Brianza) – Confagricoltura (Milano, Lodi) – Confederazioni Italiana Agricoltori (Milano, Lodi, Monza Brianza) – Copagri Lombardia – Comitati No Tangenziale del Parco del Ticino e Parco Agricolo Sud Milano – Movimento 5 Stelle – Legambiente Lombardia – Circolo Legambiente “Terre di Parchi” (Abbiategrasso) – Confcommercio Associazione Territoriale di Abbiategrasso – Carlo Magani imprenditore, presidente CONFAPI distretto Sud Ovest Milano – Associazione per il Parco Sud - Eco-alba onlus, associazione ambientalista del Parco Sud Milano – Associazione DESR Parco Agricolo Sud Milano – Ecoistituto della Valle del Ticino (Cuggiono) - Folletto 25603/Assemblea2aprile/LaTerraTrema,– Movimento Politico Culturale “Officina del Territorio”(Abbiategrasso) – Gruppo Consigliare “Cambiamo Abbiategrasso”(Abbiategrasso) – PRC Partito Rifondazione Comunista (Magenta) - PRC Partito Rifondazione Comunista (Abbiategrasso) - Cantiere Alternativo Giovani (Magenta) – Punto Rosso (Magenta) - Lista Civica “Per Albairate”(Albairate) – Lista civica “Vivere Albairate” (Albairate) – Lista Civica “Cassinetta Unita” (Cassinetta) – Lista Civica “Per Cassinetta” (Cassinetta) – Coordinamento “Salviamo il Ticino” – Forum Nazionale “Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori” – Movimento “Stop al consumo di Territorio”- Associazione “Humus in Fabula”(Abbiategrasso) – Orchestra No Tangenziale – Associazione “Altrove Qui” (Besate) – Circolo ARCI “Arcipelago” (Abbiategrasso) – “L’Acacia” (Abbiategrasso) – Gruppo i Acquisto Solidale “Arte e Terra” (Albairate) – Gruppo di Acquisto Solidale “Spesa Accorta” (Abbiategrasso) Gruppo Ambiente “Il Germoglio” (Cisliano) – Gruppo Acquisto Solidale “Gaia Spesa” (Robecco) Associazione “Terre dei Navigli” – Federazione Metropolitana “Sinistra Ecologia e Libertà” (Milano) - Gruppo Consigliare “Costituente per la Partecipazione” (Milano) – Gruppo RADICALI (Milano) – PRC Partito della Rifondazione Comunista Federazione di Milano - Gruppo VERDI Provincia di Milano.

07. aprile 2015 by notangenziale
Categories: Sulla strada | Leave a comment