Primo via libera, alla superstrada Magenta-Vigevano

Milano
Primo via libera, alla superstrada Magenta-Vigevano. Ieri all'incontro con Anas, con sei voti favorevoli e quattro contro, i sindaci hanno dato parere positivo al progetto. No dal Parco Ticino, dal Parco Sud e Città Metropolitana che aveva presentato un piano alternativo, su cui però non c'era armonia tra i comuni.
Si procede, quindi, con il progetto Anas e l'intenzione è di dare via agli appalti entro fine anno.

A decidere le sorti della votazione, il rischio di perdere il finanziamento di 220 milioni già stanziati dallo Stato.

«Sarebbe stato un peccato, perché capita raramente che lo Stato investa in Lombardia» spiega l'assessore regionale all'economia Massimo Garavaglia.

Ma le polemiche non si placano.

«Il territorio non assisterà passivamente all’ecocidio dell'ultimo polmone verde della provincia» accusa Domenico Finiguerra del Comitato NO Tangenziale.
Con loro si schierano i 5 Stelle in Regione.

«Adesso conosciamo i veri nemici del territorio» dicono Massimo de Rosa e Stefano Buffagni. Contrari anche FAI e Legambiente.

«Il nostro, come quello di Magenta è un sì condizionato, ma chiederemo un incontro al ministero perché vogliamo continuare a migliorare questo tracciato» dice invece Pierluigi Arrara, sindaco di Abbiategrasso.

Giovanna Maria Fagnani
Corriere della Sera - 1 ottobre 2015

01. ottobre 2015 by notangenziale
Categories: Sulla strada | Leave a comment